• LE CREDENZE E LE LORO TORTE

    4 giugno 2017Francesca P.

    Non sempre ce ne accorgiamo, ma le credenze seguono tutti i nostri movimenti e gesti, appoggiate al muro o incastonate negli angoli, con le gambe ben ferme a terra, a mostrare l’importanza della solidità. Sono lì apposta, a far(ci) vedere che è necessario avere una struttura forte per guardare davanti a sè senza piegare la…

    Continue Reading
  • DENTRO UNA NUOVA PRIMAVERA

    19 marzo 2017Francesca P.

    Non tutte le primavere sono uguali. Ci sono primavere e primavere, come ci sono sguardi e sguardi, anime e anime, risvegli e risvegli, dolci e dolci. A far la differenza sono dettagli, sfumature, colori, pieghe, riflessi, profumi, sapori. Le sensazioni che trasmettono, quello che danno, quello che comunicano. Quello che rappresentano.

    Continue Reading
  • IL TENERO CUORE GUERRIERO

    15 gennaio 2017Francesca P.

    Sono donna. E un viscerale tepore mi avvolge quando il mondo mi colpisce. E’ il tepore delle altre donne, di coloro che hanno fatto della vita questo angolo sensibile, combattivo, dalla pelle morbida e dal tenero cuore guerriero. (Alejandra Pizarnik) Come la nicchia di un divano in cui sedersi, come la ricerca del punto più…

    Continue Reading
  • QUALCOSA DI BUONO (E NUOVO)

    10 aprile 2016Francesca P.

    Ogni giorno non può essere buono, ma c’è qualcosa di buono in tutti i giorni. (Anonimo) È quel buono che (ri)cerco, in modo costante, testardo, meticoloso. Instancabile.

    Continue Reading
  • DOVE TROVARE PROTEZIONE

    18 ottobre 2015Francesca P.

    Se non siete capaci di qualche stregoneria, è inutile che vi occupiate di cucina.  (Sidonie Gabrielle Colette) 

    Continue Reading
  • TORTA AL BAILEYS… ED E’ SUBITO VINTAGE

    29 marzo 2015Francesca P.

    A volte la tengo nascosta, altre volte la lascio andare libera. Mi accompagna negli anni e non sbiadisce, anzi si rafforza. E’ sempre con me, fa parte di me. Sto parlando di lei: della mia anima vintage.

    Continue Reading
  • IN UNA NOTTE CON SOLO DUE STELLE

    18 gennaio 2015Francesca P.

      In una notte con solo due stelle, sfoglio un album di foto dalla copertina di cartone e ritrovo sorrisi abbronzati e capelli lunghi come strade da percorrere, che possono portare dietro casa come in Brasile. In una notte con solo due stelle, le finestre mi sembrano volti da disegnare, tra persiane che custodiscono abbracci…

    Continue Reading
  • QUELLO CHE PIACE NON BASTA MAI

    5 ottobre 2014Francesca P.

      I treni per me significano da sempre distanze che si annullano, occhi che si toccano ansiosi, addii alla stazione che sanno di film, passi svelti per arrivare al binario giusto, pensieri che seguono il paesaggio in movimento e l’impressione che a spostarsi non sia soltanto il fisico, ma tuttociòchesiamo. Il momento della partenza è…

    Continue Reading
  • SE IO FOSSI LA NOTTE

    20 luglio 2014Francesca P.

        “Quale aggettivo si presta a raccontare i tuoi occhi e quello che resta di questa magnifica cena   Quale colore annacquato per fare il ritratto di tutte le ore maldestre, le nostre…” (“Se io fossi la notte”, Dilaila)     Se io fossi la notte ti sorprenderei all’improvviso all’angolo della strada e ti…

    Continue Reading
  • DALLE PAROLE ALLA MAGIA

    20 ottobre 2013Francesca P.

      Un rito delle domeniche d’infanzia era aspettare che mio padre tornasse con “Il corrierino dei piccoli” e subito correre a leggere le nuove storie della Pimpa e della Stefy, per poi andare a guardare gli annunci della bacheca dedicata alle “amiche di penna”.Un giorno è apparso anche il mio. E’ così che io a…

    Continue Reading