Tag Archives: fragole

LE CREDENZE E LE LORO TORTE

Non sempre ce ne accorgiamo, ma le credenze seguono tutti i nostri movimenti e gesti, appoggiate al muro o incastonate negli angoli, con le gambe ben ferme a terra, a mostrare l’importanza della solidità. Sono lì apposta, a far(ci) vedere che è necessario avere una struttura forte per guardare davanti a sè senza piegare la testa, nè incurvare la schiena, bilanciando i pesi e porgendo ad ogni cosa il giusto spazio.   (altro…)


UN ACROBATA CHE BEVE SUCCO DI FRAGOLE

IMG_5905

Dovremmo resistere, dovremmo insistere

restarcene ancora su, se fosse possibile, toccando le nuvole

o vivere altissimi come due acrobati sospesi… (“Acrobati”, Daniele Silvestri)

(altro…)


(AC)COGLIENDO IL TEMPO DELLE FRAGOLE

IMG_1852

A chi parla con gli occhi.

A chi scrive con la pancia.

A chi ama con le mani.

A chi sa riconoscere, anche al buio.

(altro…)


VI PRESENTO GINO IL GELSOMINO!

 

Il mio amore per i fiori è nato ai bordi del muretto del giardino di mia
nonna, dove guardavo crescere i papaveri nel punto dove l’erba era più alta,
accanto al pollaio.
Mi sembravano buffi con quello stelo lungo tipo collo di
giraffa e quei petali grandi rossi come una mano pronta ad aprirsi. Non
resistevo a non coglierli, perché mi piaceva premere il picciolo sul braccio vedendo
apparire una specie di stella, come fosse un trasferello. Un fiore che scrive sulla pelle ha sicuramente dei poteri magici, mi dicevo. Ancora
oggi ogni volta che vedo dei papaveri ripenso a quando mostravo fiera il mio
“tatuaggio” dai tratti neri sottili.

(altro…)


UNA MACCHINA DEL TEMPO SPECIALE

Quando ho davanti una persona ci sono tre cose che osservo subito: gli occhi, le mani e la voce. Gli occhi perché sono un filtro che trasmettono tutto quello che assorbiamo e non possono mentire, sfuggendo a ogni tipo di controllo. Sono i peggiori nemici delle bugie e sono il rifugio dove vanno a posarsi le scintille, nascoste tra le ciglia con il rimmel un po’ sbaffato.  (altro…)


CON UN POCO DI ZUCCHERO…

Preparare
i dolci è calore, pazienza, passione, attenzione, metodo unito alla fantasia.
Ci sono profumi nuovi e segreti in ogni ricetta, piccole varianti che fanno la
differenza, passaggi che non si devono dimenticare, ingredienti a sorpresa che
arrivano all’ultimo, come quando rincorri un autobus per non perderlo. Ci sono
certezze e imprevisti, delusioni e soddisfazioni, colori e total black come per gli eventi importanti. (altro…)


L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL’ESSERE (SMOOTHIE)

La
leggerezza è uno stato d’animo, oltre che una sensazione. Dovrebbe essere
qualcosa che fa sempre parte di noi, che non va mai via. Come un neo, una lentiggine,
una cicatrice. Così sapremmo dove trovarla, tutte le volte che ne abbiamo
bisogno. Ci affanniamo a cercarla, raggiungerla, sfiorarla. E spesso scappa, si
nasconde, si fa desiderare. Ma forse è più vicina di quello che pensiamo. Basta
guardarsi meglio intorno…

(altro…)