Tag Archives: ricotta

UNA QUESTIONE “DE CÒRE”

È una questione di origini, di attaccamento, di sangue che scorre nelle vene. Di cuore. Semplicemente, una questione d’amore. Quell’amore che ti ritrovi forte, che sta lì e che non passa. (altro…)


4 ANNI DI BLOG – QUELLO CHE RESTA PARTE DI NOI, NEL TEMPO

4 come gli occhi di due persone che guardano nella stessa direzione, 4 come il giorno in cui sono nata, 4 come le zampette feline, 4 come le spezie della miscela tanto usata in cucina, 4 come le stagioni, ognuna speciale a modo suo, 4 come le lettere che compongono la parola “casa”.  (altro…)


UNA PARTITA ANCORA TUTTA APERTA

IMG_6120

È divertente scalare un pomodoro. Le pareti sono un po’ scivolose, ma si può far presa sulle pieghe come ci si arrampicasse su un albero con cautela. Una volta saliti in cima, ci si siede al centro di tutto, elevati quel tanto che basta per guardar(si) meglio. (altro…)


BINARI CROCCANTI CHE NON DERAGLIANO

IMG_2868Chi vuole scrivere impari prima a leggere…

Leggere tra le righe, ma soprattutto oltre. Cercare quello che c’è dietro le parole, scavalcando l’immediato. (Sof)fermarsi sugli incisi, su quello che viene abbracciato dalle virgole. Che sembra sospeso, ma in realtà è solo protetto. Messo al riparo dal vento, tra due ciglia cadute sul foglio.

(altro…)


CORRENDO CORRENDO…

IMG_5552

Qualche sera fa, al concerto di Francesco De Gregori sotto un cielo immobile di seta rosa, mentre ascoltavo “La leva calcistica della classe ’68” ho pensato che voglio fare come il dodicenne Nino, che mise il cuore dentro alle scarpe e corse più veloce del vento.  (altro…)


E SE FOSSI UN MACCHERONE?

.

Siamo tutti un po’ pastasciutta, ognuno con il suo formato,
le sue caratteristiche, il proprio taglio. State ridendo? Vi mostrerò quanto ancora una volta cibo e
vita siano vicini…

Quando i pensieri sono aggrovigliati come un nido di rondine,
diventiamo dei fusilli. Contorti, ripiegati su noi stessi, giriamo a vuoto come
viti da stringere o da togliere.

(altro…)


IL CALORE DI CUI ABBIAMO BISOGNO

.

Al
mese di dicembre mi avvicino piano, non so mai cosa aspettarmi. Di solito ci
mette un po’ a svegliarsi, come me la domenica mattina. All’improvviso però
sale in bicicletta e fa uno scatto, come se scalasse marcia. Parte in quarta e
accelera verso il Natale, pedalando agitato, mentre io resto qualche metro indietro e
fatico a stare al passo, alle prese con conti alla rovescia a volte piacevoli,
altre meno.

(altro…)


BUON QUEL-CHE-SARÀ

Lista della spesa per il 2014:
Tre etti di pazienza
Dieci fette di speranza tagliata sottile
Due chili di abbracci
Un litro di poesia
Due fustini di nuove idee
Quattro scatolette di sorrisi sott’olio
Due vasetti di marmellata di sogni

(altro…)


FORSE MI TROVO

 

Tra le
scatole che contengono i vecchi giochi, come il trenino di legno con il
cordoncino un po’ consumato, la girandola dagli spicchi colorati, il labirinto
in cui la pallina d’acciaio cadeva in buca puntualmente alla seconda curva, il
piccolo videogioco in cui Snoopy giocava a tennis sull’albero.

(altro…)