• LA LUCE E L’ODORE DI (QUESTO) MAGGIO

    13 maggio 2018Francesca P.

    È particolare la luce di maggio. Di questo maggio. Non si lascia afferrare facilmente, gioca più del solito. Più che farsi trovare, vuole essere colta. Seguita. Forse capita, forse solo semplicemente amata. Così come è.

    Continue Reading
  • PLASMARE GUSCI DI FROLLA PROFUMATA

    11 marzo 2018Francesca P.

    “Plasmare [pla-smà-re, v. tr.] – 1. Lavorare una materia per farle assumere la forma voluta; 2. figurativo: formare con l’insegnamento e con l’esempio, educare” Plasmare, inventare, giocare, ritagliare, disegnare: la frolla impasta con gioia i verbi creativi e ludici che finiscono in -are e noi, grazie a lei, maneggiamo desideri, sogni e aspirazioni. E ispirazioni.…

    Continue Reading
  • QUEL “TOC TAC” INCONFONDIBILE

    14 maggio 2017Francesca P.

    C’era un tavolo, tondo. Una luce soffusa. Una ciotola di plastica, gialla, un po’ rigata. C’era un sacchetto, di carta stropicciata. C’erano mani pazienti, che non avevano fretta. C’erano pomeriggi silenziosi o sere lente. C’erano gesti, precisi, sicuri. Come un rito, qualcosa che si sa e si torna a fare, in modo ripetuto ma non…

    Continue Reading
  • LA PRIMAVERA IN UN CIOCCOLATINO

    20 marzo 2016Francesca P.

    È stato uno di quei giorni di marzo quando il sole splende caldo e il vento soffia freddo: quando è estate nella luce e inverno nell’ombra. (Charles Dickens) 

    Continue Reading
  • NUOVA ESTATE, NUOVO MENÙ

    21 giugno 2015Francesca P.

    Ci sono date sul calendario che aspetto con ansia: ben arrivato, 21 giugno! Finalmente ti prendo per mano. Vedremo dove mi porterai. E cosa. Intanto, io porto a voi il menù estivo del bistrot che ho appena scritto. È fresco di inchiostro e di nuove idee, da assaggiare insieme… 

    Continue Reading